Home Amici del Monastero
Gli “Amici del Monastero”

 

Forse oggi non si parlerebbe di questa insigne testimonianza del nostro passato, anzi con tutta probabilità non se ne parlerebbe affatto, se un gruppo di cittadini, non solo di Missaglia, non si battesse caparbiamente da anni per la sua salvaguardia, spesso contro ostacoli a prima vista insormontabili.

 

Il gruppo, al quale la gente aderisce in numero sempre crescente, comprese note personalità del mondo politico e della cultura, decide a un certo punto di costituirsi legalmente in associazione, benché operante sul territorio da diversi anni.

E così il 14 aprile 1989, per merito soprattutto del fotografo missagliese Pietro Redaelli, del critico d’arte Silvano Valentini e del pittore Adriano Casiraghi (poi tragicamente scomparso in un incidente stradale) nasce ufficialmente l’Associazione Amici del Monastero della Misericordia”, con presidente onorario nientemeno che Aligi Sassu e, tra i principali sostenitori nel corso degli anni, Antonio Casonato, Evrardo Vismara, Nicola Turturo, Mariella Viscardi, Ettore Comi, Ornella Crippa, Rosagnese Casiraghi, Emilio Comi, Riccardo Galbusera, Cesare Matzuzzi, Antonio Magni, Rosita Caseri, Sante Pizzol, Roberto Mario Abbà, Gianni Luigi Nadalini, Daniele Manzoni e tanti altri.

A.Casiraghi  P.Redaelli  S.Valentini fondatori
 
Adriano Casiraghi - Pierto Redaelli - Silvano Valentini

 


Da allora le iniziative pro monastero da parte dell’Associazione non si contano più. Articoli, servizi e interviste sulla stampa locale e nazionale, interventi a trasmissioni radiofoniche e televisive, mostre di pittura e scultura (viene anche promossa la costituzione del gruppo “Arte ‘90” e di una scuola di disegno, affresco e graffito), esposizioni di bonsai, mostre mercato di artigianato e antiquariato, contatti con le scuole del territorio per visite guidate all’ex convento, corrispondenza con parlamentari e ministri, petizioni alle Camere, tutto per far conoscere il problema e per avviarlo a soluzione.


Grazie alle iniziative culturali dell’Associazione, mostre, concerti, convegni, pubblicazioni, e all’impegno dell’architetto Mariano Bianchi, allora responsabile territoriale della Soprintendenza Regionale per i Beni Architettonici di Milano, il Ministero per i Beni Culturali ha stanziato, a partire dalla primavera del 1991, 500 milioni di lire per il restauro del chiostro, in particolare per la ricostruzione dell’ala crollata nel 1985 e per il rifacimento dell’intera copertura del chiostro stesso.


In seguito, grazie anche all’interesse dimostrato dalle ultime Amministrazioni comunali di Missaglia, guidate da Marta Casiraghi e attualmente da Rosagnese Casiraghi, dalla Regione, dalla Provincia di Lecco e dalla Fondazione Cariplo, si è giunti al restauro quasi completo dell’intero complesso monumentale, che presto aprirà quindi definitivamente ai visitatori e agli studiosi e nel quale, tra le altre più recenti manifestazioni, si è svolta nei mesi di ottobre e novembre del 2007 un’importante serie di iniziative per celebrare i cento anni del Premio Nobel per la Pace conferito al missagliese, anche se milanese di nascita, Ernesto Teodoro Moneta.

 

Consiglio Direttivo

 

     
PresidentePietro Redaelli Vicepresidente Antonio Casonato Segretario Evrardo Vismara

 

Consiglieri

 

         
Silvano Valentini Emilio Comi Ettore Comi Nicola Turturo Roberto Mario Abbà
         
         
Rosita Caseri Riccardo Galbusera Gianni Luigi Nadalini Sante Pizzol Daniele Manzoni

 

,

 
Monastero di Santa Maria della Misericordia - Missaglia, Design by Made of Web